IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 1968 - 2008: 40 anni

Andare in basso 
AutoreMessaggio
MYSTERIUM

MYSTERIUM

Maschio Numero di messaggi : 18
Età : 50
Data d'iscrizione : 08.12.07

MessaggioTitolo: 1968 - 2008: 40 anni   Dom Feb 03, 2008 4:11 pm

1968 - 2008 : Sono passati quaranta anni dalla famosa rivoluzione giovanile. Fu veramente una rivoluzione? Cosa ci ha lasciato in eredità a noi che a quei tempi non eravamo ancora nati (mi riferisco ovviamente agli under 40)? Queste sono alcune dichiarazioni rilasciate al meeting “CAMBIO DI STAGIONE 1968-2008” tenutosi al Palazzo dei congressi all’Eur:

Fini – << Ci si emozionava sentendo Joan Baez, i Beatles, il nome dell'università di Berkeley, c'erano i figli dei fiori, il Piper, si portavano i capelli lunghi... E anche io me li lasciai crescere.
La Destra perse una grande occasione.
Anziché capire le ragioni dei giovani la Destra difese l'esistente, si schierò con i baroni universitari, con i parrucconi. Se oggi esiste più attenzione per i diritti civili, per le donne, per le minoranze, questi sono lasciti del primo '68
>>.

Casini – << Il ’68 ci ha lasciato in eredità lo slogan “né con lo Stato né con le Br” >>.

Pisanu - << A quei giovani ribelli dovevamo dare un progetto >>.

Campi (storico) - << Non si capisce che il vero lascito del ’68 non è la violenza politica. Sono i linguaggi >> .

Secondo il mio parere fu una vera e propria scossa civile.
Voi cosa ne pensate? Fu davvero un movimento rivoluzionario, fu solo una lotta politica o nessuno dei due?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://blogmysterium.blogspot.com/
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: 1968 - 2008: 40 anni   Dom Feb 03, 2008 5:02 pm

Non essendo stato presente in quel periodo è difficile percepire lo spirito di cambiamento tra il prima e il dopo, comunque secondo me il "68" segna soprattutto un momento di svolta nella coscienza civile. Purtroppo molti politici (soprattutto di finta sinistra) si sono fossilizzati più sul 68 come anno e sulle lotte sociali che erano in atto in quel periodo, piuttosto che sull'essenza di cambiamento e di rivoluzione culturale che esso rappresentava. Rievocare quindi dopo 40 anni il 68 "tal quale" secondo me significa fare un passo indietro rispetto al presente, perchè il mondo in mezzo secolo è cambiato radicalmente sotto molti punti di vista e con esso son cambiate le ideologie...basti pensare che in Italia (anche se non è uno dei migliori esempii) abbiamo una destra che si professa (nelle intenzioni) progressista e innovatrice ed una sinistra pseudocomunista che al contrario è ultraconservatrice in quanto sbandieratrice staticizzata dei valori proprii del 68, quasi a non capire che esso non dovrebbe rappresentare semplicemente dei valori o delle idee(il proletariato, il Terzo Mondo, la classe operaia oggi non sono più quello che erano 40 anni fa), bensi un modus operandi col quale veicolare idee e princìpi più attuali e quindi verosimili.

_________________
"Non credo al potere, e ripudio perfino la fantasia se minaccia d'occuparlo" (Marco Pannella)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: 1968 - 2008: 40 anni   Mar Feb 05, 2008 6:33 pm

MYSTERIUM ha scritto:
1968 - 2008 : Sono passati quaranta anni dalla famosa rivoluzione giovanile. Fu veramente una rivoluzione? Cosa ci ha lasciato in eredità a noi che a quei tempi non eravamo ancora nati (mi riferisco ovviamente agli under 40)? Queste sono alcune dichiarazioni rilasciate al meeting “CAMBIO DI STAGIONE 1968-2008” tenutosi al Palazzo dei congressi all’Eur:

Fini – << Ci si emozionava sentendo Joan Baez, i Beatles, il nome dell'università di Berkeley, c'erano i figli dei fiori, il Piper, si portavano i capelli lunghi... E anche io me li lasciai crescere.
La Destra perse una grande occasione.
Anziché capire le ragioni dei giovani la Destra difese l'esistente, si schierò con i baroni universitari, con i parrucconi. Se oggi esiste più attenzione per i diritti civili, per le donne, per le minoranze, questi sono lasciti del primo '68
>>.

Casini – << Il ’68 ci ha lasciato in eredità lo slogan “né con lo Stato né con le Br” >>.

Pisanu - << A quei giovani ribelli dovevamo dare un progetto >>.

Campi (storico) - << Non si capisce che il vero lascito del ’68 non è la violenza politica. Sono i linguaggi >> .

Secondo il mio parere fu una vera e propria scossa civile.
Voi cosa ne pensate? Fu davvero un movimento rivoluzionario, fu solo una lotta politica o nessuno dei due?

Io dico solo.... avrei voluto esserci. Respirare quella voglia di cambiamento , vivere i sogni e gli ideali di quella generazione. Non tutto è andato come si sperava, nel verso giusto, ma almeno ci si è creduto che si potesse cambiare il mondo... io ci credo ancora, anche se la vedo sempre più come un utopia, viste le generazioni che mi circondano adesso, affascinate da telefonini e playstation e prive di qualsiasi ideale se non quello della soddisfazione del proprio io e del tutto è dovuto niente è dovere.

_________________
--
Per capire che cos'è la rivoluzione, chiamatela progresso.
Per capire che cos'è il progresso, chiamatelo domani.
--
Victor Hugo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Apotalaviv

Apotalaviv

Numero di messaggi : 26
Età : 111
Data d'iscrizione : 04.12.07

MessaggioTitolo: Re: 1968 - 2008: 40 anni   Mar Feb 05, 2008 7:05 pm

Se volete documentarvi, visto che vi piace la musica, fate una ricerca.
Cominciate con Fabrizio Marzi, Loris Lombroni .Massimo Morsello gli ZPM, gli amici del sole ecc ecc.
Documentatevi anche su Sergio Ramelli, anche se non centra niente con la musica.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: 1968 - 2008: 40 anni   

Torna in alto Andare in basso
 
1968 - 2008: 40 anni
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Per il G :: Attualità e cronaca-
Vai verso: