IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 Rifiuti Campania

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Sapere Audi

Sapere Audi

Femmina Numero di messaggi : 66
Età : 33
Data d'iscrizione : 27.12.07

MessaggioTitolo: Rifiuti Campania   Ven Gen 04, 2008 3:20 pm

"IMPICCATI" MANICHINI DELLA JERVOLINO E BASSOLINO- Ventuno manichini impiccati, che recavano il nome del presidente della Regione Campania Antonio Bassolino e del sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, sono stati trovati questa mattina a Napoli posizionati lungo il tratto di corso Umberto I che va da piazza Garibaldi a piazza Nicola Amore, nei pressi dell'abitazione del sindaco. Sul fatto indaga la Digos della Questura partenopea.


I manichini erano in pantaloncini e maglietta e recavano cartelli con scritte contro la gestione dei rifiuti e contro il governatore Bassolino e il sindaco di Napoli Iervolino, contestando loro anche episodi di malgoverno della citta' e della Regione. I manichini erano "impiccati" a pali della illuminazione o qualsiasi altro supporto sulla strada. Dalle 20 di ieri sera alle 8 di questa mattina sono stati 50 gli interventi dei vigili del fuoco, meno di quelli dello stesso periodo della notte precedente, ma per fronti di fiamme più consistenti. Le aree più colpite sono quelle della zona vesuviana e, soprattutto, quella flegrea; pochi roghi nella periferia napoletana. Questa mattina, dalle 8, gli interventi effettuati sono già una decina.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Ven Gen 04, 2008 8:41 pm

Sapere Audi ha scritto:
"IMPICCATI" MANICHINI DELLA JERVOLINO E BASSOLINO- Ventuno manichini impiccati, che recavano il nome del presidente della Regione Campania Antonio Bassolino e del sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, sono stati trovati questa mattina a Napoli posizionati lungo il tratto di corso Umberto I che va da piazza Garibaldi a piazza Nicola Amore, nei pressi dell'abitazione del sindaco. Sul fatto indaga la Digos della Questura partenopea.


I manichini erano in pantaloncini e maglietta e recavano cartelli con scritte contro la gestione dei rifiuti e contro il governatore Bassolino e il sindaco di Napoli Iervolino, contestando loro anche episodi di malgoverno della citta' e della Regione. I manichini erano "impiccati" a pali della illuminazione o qualsiasi altro supporto sulla strada. Dalle 20 di ieri sera alle 8 di questa mattina sono stati 50 gli interventi dei vigili del fuoco, meno di quelli dello stesso periodo della notte precedente, ma per fronti di fiamme più consistenti. Le aree più colpite sono quelle della zona vesuviana e, soprattutto, quella flegrea; pochi roghi nella periferia napoletana. Questa mattina, dalle 8, gli interventi effettuati sono già una decina.


Non vorrei essere cattivo con i campani ma... non vogliono discariche, non vogliono inceneritori... e si lamentano che hanno le strade zeppe di rifiuti, e per dare prova di essere intelligenti bruciano i rifiuti e si respirano la diossina... dimenticavo, vorrebbero che i rifiuti della campania se li ciucciasse un altra regione, cosa accaduta spesso e volentieri negli anni passati, comodo si, troppo comodo... come spendere milioni di euro per mandare i propri rifiuti via ferrovia in germania dove vengono bruciati...

_________________
--
Per capire che cos'è la rivoluzione, chiamatela progresso.
Per capire che cos'è il progresso, chiamatelo domani.
--
Victor Hugo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Sapere Audi

Sapere Audi

Femmina Numero di messaggi : 66
Età : 33
Data d'iscrizione : 27.12.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Ven Gen 04, 2008 11:59 pm

Dadex ha scritto:
Sapere Audi ha scritto:
"IMPICCATI" MANICHINI DELLA JERVOLINO E BASSOLINO- Ventuno manichini impiccati, che recavano il nome del presidente della Regione Campania Antonio Bassolino e del sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, sono stati trovati questa mattina a Napoli posizionati lungo il tratto di corso Umberto I che va da piazza Garibaldi a piazza Nicola Amore, nei pressi dell'abitazione del sindaco. Sul fatto indaga la Digos della Questura partenopea.


I manichini erano in pantaloncini e maglietta e recavano cartelli con scritte contro la gestione dei rifiuti e contro il governatore Bassolino e il sindaco di Napoli Iervolino, contestando loro anche episodi di malgoverno della citta' e della Regione. I manichini erano "impiccati" a pali della illuminazione o qualsiasi altro supporto sulla strada. Dalle 20 di ieri sera alle 8 di questa mattina sono stati 50 gli interventi dei vigili del fuoco, meno di quelli dello stesso periodo della notte precedente, ma per fronti di fiamme più consistenti. Le aree più colpite sono quelle della zona vesuviana e, soprattutto, quella flegrea; pochi roghi nella periferia napoletana. Questa mattina, dalle 8, gli interventi effettuati sono già una decina.


Non vorrei essere cattivo con i campani ma... non vogliono discariche, non vogliono inceneritori... e si lamentano che hanno le strade zeppe di rifiuti, e per dare prova di essere intelligenti bruciano i rifiuti e si respirano la diossina... dimenticavo, vorrebbero che i rifiuti della campania se li ciucciasse un altra regione, cosa accaduta spesso e volentieri negli anni passati, comodo si, troppo comodo... come spendere milioni di euro per mandare i propri rifiuti via ferrovia in germania dove vengono bruciati...



E' vero ma c'è da dire che in passato anche noi del centro nord abbiamo mandato rifiuti tossici al sud....
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Sab Gen 05, 2008 3:35 pm

Sapere Audi ha scritto:
Dadex ha scritto:
Sapere Audi ha scritto:
"IMPICCATI" MANICHINI DELLA JERVOLINO E BASSOLINO- Ventuno manichini impiccati, che recavano il nome del presidente della Regione Campania Antonio Bassolino e del sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, sono stati trovati questa mattina a Napoli posizionati lungo il tratto di corso Umberto I che va da piazza Garibaldi a piazza Nicola Amore, nei pressi dell'abitazione del sindaco. Sul fatto indaga la Digos della Questura partenopea.


I manichini erano in pantaloncini e maglietta e recavano cartelli con scritte contro la gestione dei rifiuti e contro il governatore Bassolino e il sindaco di Napoli Iervolino, contestando loro anche episodi di malgoverno della citta' e della Regione. I manichini erano "impiccati" a pali della illuminazione o qualsiasi altro supporto sulla strada. Dalle 20 di ieri sera alle 8 di questa mattina sono stati 50 gli interventi dei vigili del fuoco, meno di quelli dello stesso periodo della notte precedente, ma per fronti di fiamme più consistenti. Le aree più colpite sono quelle della zona vesuviana e, soprattutto, quella flegrea; pochi roghi nella periferia napoletana. Questa mattina, dalle 8, gli interventi effettuati sono già una decina.


Non vorrei essere cattivo con i campani ma... non vogliono discariche, non vogliono inceneritori... e si lamentano che hanno le strade zeppe di rifiuti, e per dare prova di essere intelligenti bruciano i rifiuti e si respirano la diossina... dimenticavo, vorrebbero che i rifiuti della campania se li ciucciasse un altra regione, cosa accaduta spesso e volentieri negli anni passati, comodo si, troppo comodo... come spendere milioni di euro per mandare i propri rifiuti via ferrovia in germania dove vengono bruciati...



E' vero ma c'è da dire che in passato anche noi del centro nord abbiamo mandato rifiuti tossici al sud....

Evidentemente loro son stati più bischeri di noi a prenderseli Smile cmq a parte gli scherzi quello era un traffico illegale, niente a che vedere con l'ordinaria raccolta dei rifiuti che si devono smaltire DA SOLI come fa ogni regione. Poi non so se avete notato ai TG, ma quando ci sono queste "emergenze" ed inquadrano i cumuli di rifiuti ai cassonetti, vi si vedono anche TV, tavoli di plastica (con sedie in coordinato), cessi e lavandini...ma se i rifiuti non vengono ritirati cosa cavolo buttano via a fare roba che potrebbero tenere in un angolo di casa (la TV vecchia non puzza, almeno in Toscana) finchè non verrà ripristinato il servizio ordinario?
E concludo con una domanda che definirei basilare: come mai Bassolino non è ancora in galera? Inquinare una intera regione non è forse un reato in Campania?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
goldrake

goldrake

Maschio Numero di messaggi : 80
Età : 47
Data d'iscrizione : 04.12.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Sab Gen 05, 2008 4:38 pm

Sblindo ha scritto:
.... Inquinare una intera regione non è forse un reato in Campania?

Forse non ti sei accorto di una cosa Sblindo.
In Campania, Calabria, Sicilia ecc... non sono in vigore le leggi dello Stato Italiano.
Se non c'è finito ancora il presidente della Regione Sicilia Cuffaro in galera figurati se ci mettono Bassolino.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Sab Gen 05, 2008 5:16 pm

goldrake ha scritto:
Sblindo ha scritto:
.... Inquinare una intera regione non è forse un reato in Campania?

Forse non ti sei accorto di una cosa Sblindo.
In Campania, Calabria, Sicilia ecc... non sono in vigore le leggi dello Stato Italiano.
Se non c'è finito ancora il presidente della Regione Sicilia Cuffaro in galera figurati se ci mettono Bassolino.

Triste ma vero... ma io non accomunerei campania a calabria e sicilia, la campania è un caso a se stante, e la sua situazione è ben peggiore, anche per colpa del carattere dei suoi abitanti che si credono più furbi e scaltri del resto dell'italia, e per uno stato che chiama la truffa "arte di arrangiarsi" ... Questo non è razzismo, ma la giusta indignazione di chi pagando le tasse e rispettando le leggi si è rotto le scatole che ci sia una parte del paese che non lo fa senza che nessuno intervenga.

_________________
--
Per capire che cos'è la rivoluzione, chiamatela progresso.
Per capire che cos'è il progresso, chiamatelo domani.
--
Victor Hugo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Artù

Artù

Maschio Numero di messaggi : 20
Età : 39
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 04.12.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Dom Gen 06, 2008 5:08 pm

Bassolino è l'esempio di una politica che viene dal basso, è l'esempio di una cittadinanza che non ci sta ad esser presa in giro, è l'esempio della gente che vuole contare e difendere il proprio territorio, l'esempio di una coscienza collettiva, critica, vispa ed attenta che punzecchia continuamente i propri Dipendenti Pubblici affinché rendano sempre al meglio, l'esempio del cittadino che grida a gran voce... Se non sei capace te ne torni a CASA!
Evil or Very Mad
.. ed infatti dopo essere stato sindaco, con grandiosi risultati come vediamo dall'aver completamente risolto il problema dei rifiuti... lo hanno eletto Presidente della Regione. affraid

Grande rispetto per i Campani, grande affetto per i napoletani e solidarietà a coloro che non riescono più a vivere e che ogni giorno lottano per sopravvivere... però... sarebbe da dir loro...

Ma mò... che vulite? Surprised
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.laportaccanto.com
Charlie

Charlie

Maschio Numero di messaggi : 116
Età : 39
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Dom Gen 06, 2008 9:33 pm

goldrake ha scritto:
Sblindo ha scritto:
.... Inquinare una intera regione non è forse un reato in Campania?

Forse non ti sei accorto di una cosa Sblindo.
In Campania, Calabria, Sicilia ecc... non sono in vigore le leggi dello Stato Italiano.
Se non c'è finito ancora il presidente della Regione Sicilia Cuffaro in galera figurati se ci mettono Bassolino.

Tristemente vero. Chi ha letto "Gomorra" di Saviano sa bene quanto la camorra lucri sul problema dei rifiuti, e non solo di recente, ma da anni e anni. Ma, come accade in Italia per tante altre questioni, nonostante tutti gli allarmi lanciati ci si accorge dei problemi solo quando esplodono nella maniera più plateale.
Mentre i rifiuti si accumulavano nelle discariche senza essere smaltiti erano in pochi a protestare. Oggi che la spazzatura forma montagne che invadono le strade, tutti gridano allo scandalo. Ma ora ve ne accorgete? Sveglia, gente, sveglia!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sapere Audi

Sapere Audi

Femmina Numero di messaggi : 66
Età : 33
Data d'iscrizione : 27.12.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Lun Gen 07, 2008 1:20 pm

I soldati del Genio militare hanno iniziato all'alba la raccolta dei rifiuti su ordine del governo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Lun Gen 07, 2008 9:37 pm

Artù ha scritto:
Bassolino è l'esempio di una politica che viene dal basso, è l'esempio di una cittadinanza che non ci sta ad esser presa in giro, è l'esempio della gente che vuole contare e difendere il proprio territorio, l'esempio di una coscienza collettiva, critica, vispa ed attenta che punzecchia continuamente i propri Dipendenti Pubblici affinché rendano sempre al meglio, l'esempio del cittadino che grida a gran voce... Se non sei capace te ne torni a CASA!
Evil or Very Mad
.. ed infatti dopo essere stato sindaco, con grandiosi risultati come vediamo dall'aver completamente risolto il problema dei rifiuti... lo hanno eletto Presidente della Regione. affraid

Grande rispetto per i Campani, grande affetto per i napoletani e solidarietà a coloro che non riescono più a vivere e che ogni giorno lottano per sopravvivere... però... sarebbe da dir loro...

Ma mò... che vulite? Surprised

"Chi è causa del suo mal pianga se stesso."

Io sono cattivo ma penso che ognuno ha la classe politica che si merita... e qui mi riferisco a tutta l'italia.

_________________
--
Per capire che cos'è la rivoluzione, chiamatela progresso.
Per capire che cos'è il progresso, chiamatelo domani.
--
Victor Hugo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Mar Gen 08, 2008 8:43 pm

Dadex ha scritto:
Artù ha scritto:
Bassolino è l'esempio di una politica che viene dal basso, è l'esempio di una cittadinanza che non ci sta ad esser presa in giro, è l'esempio della gente che vuole contare e difendere il proprio territorio, l'esempio di una coscienza collettiva, critica, vispa ed attenta che punzecchia continuamente i propri Dipendenti Pubblici affinché rendano sempre al meglio, l'esempio del cittadino che grida a gran voce... Se non sei capace te ne torni a CASA!
Evil or Very Mad
.. ed infatti dopo essere stato sindaco, con grandiosi risultati come vediamo dall'aver completamente risolto il problema dei rifiuti... lo hanno eletto Presidente della Regione. affraid

Grande rispetto per i Campani, grande affetto per i napoletani e solidarietà a coloro che non riescono più a vivere e che ogni giorno lottano per sopravvivere... però... sarebbe da dir loro...

Ma mò... che vulite? Surprised

"Chi è causa del suo mal pianga se stesso."

Io sono cattivo ma penso che ognuno ha la classe politica che si merita... e qui mi riferisco a tutta l'italia.

Il problema è che la quasi totalità della classe politica è collusa (in modo doloso o colposo) con tutte le "mafie" (grandi o piccole, compresi gli ordini professionali e i sindacati) che ammorbano l'Italia, e quindi quando ci sono le elezioni in realtà noi non scegliamo tra destra e sinistra, ma, come dice Pannella da molti anni, tra palermitani e corleonesi, cioè 2 cosche della stessa mafia. In Campania si sono succedute giunte di entrambe le parti e i commissarii di governo hanno fatto riferimento a molti governi negli ultimi 13 anni. Il problema in Campania non viene risolto perchè c'è l'interesse a non risolverlo, per permettere a chi ci lucra da decenni di continuare a lucrarci. La questione rifiuti è un problema che esiste almeno dagli anni 80 del secolo scorso, ed in oltre 2 decenni, se avessero voluto, avrebbero potuto risolvere il problema come è avvenuto in altre regioni italiane. Il problema è che ne' sinistra ne' destra vogliono perdere i voti assicurati dalla camorra che in Campania è in realtà l'unico stato che, seppur in modo scorretto e delinquenziale, si occupa di assicurare un reddito a molti cittadini, e che quindi dispone di un enorme bacino di voti. La dimostrazione lampante che dietro alle proteste di piazza di questi giorni ci sia dietro la camorra, è data dal fatto che nonostante poche ore fa il governo abbia annunciato che i rifiuti non verranno sversati a Pianura, le proteste in quel luogo siano ancora in corso. Alla luce di questo è chiaro che dietro alle proteste ci sia solo lo scopo di far casino per mantenere lo status quo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Mar Gen 08, 2008 10:02 pm

Sblindo ha scritto:
Alla luce di questo è chiaro che dietro alle proteste ci sia solo lo scopo di far casino per mantenere lo status quo.

Già... a maggior ragione non capisco i cosiddetti cittadini onesti che si fanno comandare dalla camorra, che della loro paura si nutre e trae la sua forza, sono gli stessi che insultano Saviano quando torna nelle sua terra, quelli che tra stato e anti-stato preferiscono il secondo...
Ho avuto la sfortuna ieri sera di vedere Bruno Vespa ( lo so è grave... ) ed assistere allo scarica barile tra Bassolino e Jervolino, quasi non fossero loro che negli ultimi anni hanno avuto la possibilità di cambiare le cose, ben accompagnatida Pecoraro Scanio, quello che da 15 anni con i suoi verdi ottusi blocca la costruzione dei termovalorizzatori e ora ci viene a dire che li vuole e li ha sempre voluti far costruire... ma ci hanno presi tutti per imbecilli ?
Ultimo appunto sempre tratto dalla trsite vespiana visione , il direttore del quotidiano il Mattino che riteneva giusto che siccome i Campani non vogliono la loro spazzatura sarebbe stato giusto che il governo chiedesse di smaltirla alle altre regioni, giusto no... come al solito loro sono i furbi e il resto dell'Italia i coglioni... ero talemente incazzato che quando Feltri gli ha risposto per le rime mi son trovato ad essere d'accordo con lui... e capita molto di rado.

_________________
--
Per capire che cos'è la rivoluzione, chiamatela progresso.
Per capire che cos'è il progresso, chiamatelo domani.
--
Victor Hugo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Mer Gen 09, 2008 8:30 pm

E così pare che come dice Feltri la merda dei Campani dobbiamo ciucciarcela noi...
Dopo che:

nel 2004 ci siamo ciucciati 1000 tonnellate di rifiuti campani
nel 2006 ci siamo ciucciati 4300 tonnellate di rifiuti campani
dalla dismissione dell'area industriale di Bagnoli stiamo stoccando i fanghi altamente inquinanti a Piombino... e quest'anno ci prenderemo altre 2 milioni di tonnellate di residui industriali sempre provenienti da Bagnoli...

Tutto questo per far da salvagente alla pessima amministrazione Bassolino e C. , tutto questo perchè i campani invece di risolversi i problmeni si mettono piagnucolare con il loro tono da martiri aspettando come sempre che la soluzione arrivi dal cielo, invece di cominciare a rimboccarsi le maniche ed a manifestare per avere degli inceneritori, indispensabili in questo momento in quella regione, invece che manifestare per non far riaprire le discariche in una situazione che è di chiara emergenza. E invece ancora una volta lo stato, proprio come farebbe un cattivo padre, invece di dire " arrangiatevi e risolvetevi i vostri problemi, così crescete un pochino " chiede alle persone intelligenti, alle altre 19 regioni che smaltiscono i propri rifiuti di accollarsi anche quelli dei Campani, che così potranno continuare a stare senza discariche e senza inceneritori... come accade oramai da 15 anni...
Io spero con tutto il cuore che il signor Martini non dia nessuna disponibilità da parte della toscana a ricevere altri rifiuti, perchè in quel caso sarebbe venuto il momento di ribellarci noi Toscani per una volta per impedire che questa MERDA arrivi qua, perchè già abbiamo la nostra da smaltire ed i nostri amministratori non possono dirci prima che le nostre discariche sono al limite per costruire nuovi inceneritori e poi contraddirsi così clamorosamente...


...come non detto...

Ecco fatto.

_________________
--
Per capire che cos'è la rivoluzione, chiamatela progresso.
Per capire che cos'è il progresso, chiamatelo domani.
--
Victor Hugo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Mer Gen 09, 2008 9:44 pm

Dadex ha scritto:
E così pare che come dice Feltri la merda dei Campani dobbiamo ciucciarcela noi...
Dopo che:

nel 2004 ci siamo ciucciati 1000 tonnellate di rifiuti campani
nel 2006 ci siamo ciucciati 4300 tonnellate di rifiuti campani
dalla dismissione dell'area industriale di Bagnoli stiamo stoccando i fanghi altamente inquinanti a Piombino... e quest'anno ci prenderemo altre 2 milioni di tonnellate di residui industriali sempre provenienti da Bagnoli...

Tutto questo per far da salvagente alla pessima amministrazione Bassolino e C. , tutto questo perchè i campani invece di risolversi i problmeni si mettono piagnucolare con il loro tono da martiri aspettando come sempre che la soluzione arrivi dal cielo, invece di cominciare a rimboccarsi le maniche ed a manifestare per avere degli inceneritori, indispensabili in questo momento in quella regione, invece che manifestare per non far riaprire le discariche in una situazione che è di chiara emergenza. E invece ancora una volta lo stato, proprio come farebbe un cattivo padre, invece di dire " arrangiatevi e risolvetevi i vostri problemi, così crescete un pochino " chiede alle persone intelligenti, alle altre 19 regioni che smaltiscono i propri rifiuti di accollarsi anche quelli dei Campani, che così potranno continuare a stare senza discariche e senza inceneritori... come accade oramai da 15 anni...
Io spero con tutto il cuore che il signor Martini non dia nessuna disponibilità da parte della toscana a ricevere altri rifiuti, perchè in quel caso sarebbe venuto il momento di ribellarci noi Toscani per una volta per impedire che questa MERDA arrivi qua, perchè già abbiamo la nostra da smaltire ed i nostri amministratori non possono dirci prima che le nostre discariche sono al limite per costruire nuovi inceneritori e poi contraddirsi così clamorosamente...


...come non detto...

Ecco fatto.

Dice Martini:
"Ed e' partendo da questa situazione che ho confermato al presidente del Consiglio la disponibilita' della Toscana a fare quanto possibile."
Shocked
io mi auguro che con "quanto possibile" intenda dire "neanche un sacchetto" perchè altrimenti sarebbe davvero giunta l'ora di scendere in piazza... Non lo dico tanto per una questione di quantità da smaltire (anche se potrei dato che la Toscana è al limite, tanto da programmare la costruzione di nuovi inceneritori) ma per una questione di principio! Io come toscano non intendo accollarmi nemmeno un barattolo campano, sono anni che ci dicono che sono in "emergenza" e che ci spediscono la loro merda, ma in realtà il fatto che la Campania esporti rifiuti è diventato la normalità! Ora basta, si attaccano al pupparuolo! Se non sanno come fare se li tengono per strada i rifiuti, E ORA DI FINIRLA CON LA POLITICA ASSISTENZIALISTA che rovina sia il nord, sottraendogli risorse, che il sud, non insegnando loro ad essere AUTOSUFFICENTI. Mad
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Sapere Audi

Sapere Audi

Femmina Numero di messaggi : 66
Età : 33
Data d'iscrizione : 27.12.07

MessaggioTitolo: Casomai un Napoletano Passasse di qua e leggesse...   Mer Gen 09, 2008 10:47 pm

CARO ABITANTE DI NAPOLI SE HAI UNA TV ROTTA , O UNA RADIO CHE NON FUNZIONA NON BUTTARLA NEI CUMULI DI IMMONDIZIA CHE TI IMPEDISCONO DI USCIRE DI CASA..
LA TV NON PUZZA , LA RADIO NEMMENO PUOI METTERLI ANCHE IN RIPOSTIGLIO PER IL MOMENTO..

E' questo l'esempio lampante del vostro menefreghismo, e poi non vi lamentate troppo..
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Mer Gen 09, 2008 11:09 pm

Sblindo ha scritto:
Se non sanno come fare se li tengono per strada i rifiuti, E ORA DI FINIRLA CON LA POLITICA ASSISTENZIALISTA che rovina sia il nord, sottraendogli risorse, che il sud, non insegnando loro ad essere AUTOSUFFICENTI. Mad


Sante parole, era quello che volevo dire e poi mi sono intortato Twisted Evil

_________________
--
Per capire che cos'è la rivoluzione, chiamatela progresso.
Per capire che cos'è il progresso, chiamatelo domani.
--
Victor Hugo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
MYSTERIUM

MYSTERIUM

Maschio Numero di messaggi : 18
Età : 50
Data d'iscrizione : 08.12.07

MessaggioTitolo: LETTERA DI BASSOLINO AL DIRETTORE DI REPUBBLICA   Gio Gen 10, 2008 12:51 am

Bloccato da vescovi
e eco-fondamentalisti
di ANTONIO BASSOLINO

Caro direttore, è giusto e doveroso chiarire il quadro delle responsabilità della drammatica situazione campana. È vitale, infatti, per la nostra democrazia che vengano alla luce scelte errate, inadeguatezze, inefficienze e le collusioni tra politica, imprenditoria e criminalità organizzata.

Tale assoluta chiarezza è nell'interesse di tutti i cittadini e di tutti gli uomini impegnati nelle istituzioni. Voglio quindi dare il mio contributo a chiarire le vicende di questi anni. Nell'articolo di ieri, Eugenio Scalfari, scrive che in Campania "solo adesso, con dieci anni di ritardo, si è deciso di costruire un termovalorizzatore". In realtà, il piano rifiuti per la nostra regione, definito alla fine degli anni '90 dall'allora presidente della Regione e commissario governativo Antonio Rastrelli con il ministro Ronchi, prevedeva un ciclo industriale di trattamento dei rifiuti con 7 impianti per il trattamento e la trasformazione in combustibile (Cdr) e due termovalorizzatori. La decisione di costruire i termovalorizzatori risale quindi a 9 anni fa. Quando diventai presidente e commissario a mia volta, nel 2000, la gara d'appalto per la gestione dei rifiuti era stata già definita e aggiudicata all'Impregilo, che, in base al contratto, aveva la facoltà di decidere la localizzazione degli impianti. Nei tre anni e mezzo in cui ho fatto il commissario (fino al febbraio 2004, ben quattro anni fa) ho firmato per l'avvio dei lavori e ho fatto tutto quanto potevo per dotare la mia regione di un moderno ciclo di trattamento dei rifiuti, dalla raccolta differenziata ai termovalorizzatori. In una corsa contro il tempo innescata dalla chiusura di tutte le discariche disposta dal prefetto e da una legge dello Stato.

Sono riuscito a far costruire, tra mille opposizioni e proteste, i 7 impianti per produrre il Cdr (Combustibile derivato dai rifiuti). Per aprire il cantiere di Acerra ho dovuto fare i conti con ostacoli di ogni tipo e violente contestazioni. C'erano comitati civici, ambientalisti fondamentalisti, vescovi che predicavano contro i rifiuti-demonio, disoccupati organizzati, esponenti del centrodestra e del centrosinistra che si mettevano a capo dei cortei a caccia di consenso. Mentre delinquenti comuni e manovalanza della camorra facevano la loro parte, provando in ogni modo a intimidire e tenere in scacco le istituzioni locali ogni volta che si faceva un passo avanti verso quella chiusura del ciclo che avrebbe fatto terra bruciata intorno al business delle ecomafie.

In questi anni, nella nostra regione, sull'opposizione ai termovalorizzatori e alle discariche, si sono costruite carriere politiche e fortune elettorali. Io sono stato sempre al mio posto. A favore della costruzione dei termovalorizzatori. Pronto al dialogo con i cittadini e alle giuste compensazioni per le comunità locali, ma indisponibile ai ricatti. Nei tre anni e mezzo in cui sono stato commissario non sono riuscito a costruire il termovalorizzatore.

Dopo di me non ci sono riusciti gli altri tre commissari del governo: il prefetto Catenacci, il capo della protezione civile Bertolaso, il prefetto Pansa. Tutti con poteri ben superiori ai miei. Da presidente della Regione - non più commissario - ho garantito a loro la massima collaborazione, sostenendone l'impegno con tutte le risorse e l'appoggio istituzionale possibile.

Come si vede non esito a riconoscere le mie responsabilità. Anche nel silenzio dei tanti che hanno ricoperto, prima e dopo di me, ruoli importanti in questa partita. La priorità oggi è dare soluzioni durature al problema. Se le mie dimissioni potessero servire a questo, non avrei la minima esitazione. Ma in questo momento sento il dovere di portare avanti con fermezza la battaglia di civiltà condivisa da tutti gli italiani onesti.

L'autore è presidente della Regione Campania

(7 gennaio 2008)


Avete capito? Lui non si dimetterà mai. Rolling Eyes
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://blogmysterium.blogspot.com/
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Gio Gen 10, 2008 12:55 am

Ho collegato io gli argomenti visto che è inutile tenere due topic sullo stesso tema.

_________________
--
Per capire che cos'è la rivoluzione, chiamatela progresso.
Per capire che cos'è il progresso, chiamatelo domani.
--
Victor Hugo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Sapere Audi

Sapere Audi

Femmina Numero di messaggi : 66
Età : 33
Data d'iscrizione : 27.12.07

MessaggioTitolo: Da Libero News   Ven Gen 11, 2008 1:06 pm

Il primario di oncologia dell'Istituto tumori di Napoli: l'emergenza? E' venuta dal Nord.





Il primario di oncologia dell'Istituto tumori della Fondazione Pascale,Giuseppe Comella, non usa mezzi termini. Perché la questione dei rifiuti, a Napoli, non è solo un problema di montagne di pattume per le strade. E' un problema di morte, di bambini nati deformi, di tumori che corrodono e portano alla tomba. Intervistato da Affari Comella spiega che "esiste un'emergenza, aumentano le neoplasie, aumentano le malformazioni congenite. E tutto per colpa del Nord che qui ha scaricato i suoi rifiuti tossici". Insomma, sotto la monnezza c'è il veleno.

Primario Comella, per l'emergenza rifiuti sta aumentando l'insorgenza dei tumori?
Sì, sicuramente. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha fatto uno studio dettagliato, classificando in cinque livelli l'esposizione al rischio. Nelle zone di Napoli e Caserta ci sono otto comuni dove si muore.

In che modo?
In un modo orribile. Facendo un confronto con i comuni a livello 1, quindi poco esposti, il tasso di mortalità in queste otto cittadine è superiore per il cancro al polmone del 7 per cento negli uomini e del 9 per cento nelle donne. E andiamo avanti, si muore per cancro al fegato e alle vie biliari: +19 per cento negli uomini e +29 per cento nelle donne. Ma il problema non sono solo i tumori, anzi...

Spieghi meglio.
A Napoli possono nascere bambini deformi a causa delle discariche. Nascono con la spina bifida, nei comuni a livello 5 sono l'83 per cento in più. E quindi bisogna operare, altrimenti si creano infezioni, hanno problemi di deambulazione e nella crescita degli arti inferiori.



Piccoli mostri...
Bambini con gravissime deformazioni, come quelle all'apparato urogenitale, al pene. O anche malformazioni al palato, come il labbro leporino. Ma il problema non sono i rifiuti "normali", quelli urbani. Il problema viene dal Nord.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Ven Gen 11, 2008 3:43 pm

Sapere Audi ha scritto:
Il primario di oncologia dell'Istituto tumori di Napoli: l'emergenza? E' venuta dal Nord.





Il primario di oncologia dell'Istituto tumori della Fondazione Pascale,Giuseppe Comella, non usa mezzi termini. Perché la questione dei rifiuti, a Napoli, non è solo un problema di montagne di pattume per le strade. E' un problema di morte, di bambini nati deformi, di tumori che corrodono e portano alla tomba. Intervistato da Affari Comella spiega che "esiste un'emergenza, aumentano le neoplasie, aumentano le malformazioni congenite. E tutto per colpa del Nord che qui ha scaricato i suoi rifiuti tossici". Insomma, sotto la monnezza c'è il veleno.

Primario Comella, per l'emergenza rifiuti sta aumentando l'insorgenza dei tumori?
Sì, sicuramente. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha fatto uno studio dettagliato, classificando in cinque livelli l'esposizione al rischio. Nelle zone di Napoli e Caserta ci sono otto comuni dove si muore.

In che modo?
In un modo orribile. Facendo un confronto con i comuni a livello 1, quindi poco esposti, il tasso di mortalità in queste otto cittadine è superiore per il cancro al polmone del 7 per cento negli uomini e del 9 per cento nelle donne. E andiamo avanti, si muore per cancro al fegato e alle vie biliari: +19 per cento negli uomini e +29 per cento nelle donne. Ma il problema non sono solo i tumori, anzi...

Spieghi meglio.
A Napoli possono nascere bambini deformi a causa delle discariche. Nascono con la spina bifida, nei comuni a livello 5 sono l'83 per cento in più. E quindi bisogna operare, altrimenti si creano infezioni, hanno problemi di deambulazione e nella crescita degli arti inferiori.



Piccoli mostri...
Bambini con gravissime deformazioni, come quelle all'apparato urogenitale, al pene. O anche malformazioni al palato, come il labbro leporino. Ma il problema non sono i rifiuti "normali", quelli urbani. Il problema viene dal Nord.

A parte il fatto che se i rifiuti del nord nono finiti in Campania invece che al nord vuol dire che evidentemente al nord c'è chi gli impedisce di ammorbare il territorio a differenza che in Campania, poi vorrei evitare di fare di tutte le erbe un fascio e cercare di fare un po' più di chiarezza, perchè quello che dice il Dott. Comella è giustissimo, ma non ha niente a che vedere con quello che sta avvenendo in questi giorni. La gente di Pianura è scesa in piazza perchè le strade sono piene di quelli che vengono comunemente chiamati RIFIUTI SOLIDI URBANI (RSU per comodità), non perchè vicino ai cassonetti o nei piazzali delle scuole siano ammontati fusti di rifiuti chimici industriali. Io (e penso anche molti altri cittadini delle regioni che inceneriranno i rifiuti Campani) mi indigno perchè la Campania (in special modo la classe dirigente campana, i cittadini sono molto meno colpevoli) viene "aiutata" ad incenerire i rifiuti che sono stati prodotti in Campania, e che per colpa dell'ottusità di certe persone non vengono smaltiti nella regione di origine. Le 4000 tonnellate di rifiuti che verranno spedite ed incenerite in Toscana sono RSU, non rifiuti industriali che, peraltro, stiamo già stoccando vicino a Piombino provenienti da Bagnoli. Come mai in questo caso i comitati anti-inceneritori tacciono? Forse i rifiuti campani inquinno meno di quelli toscani? Oppure pensano che Martini se li metta nel giardino di casa sua?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Sapere Audi

Sapere Audi

Femmina Numero di messaggi : 66
Età : 33
Data d'iscrizione : 27.12.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Ven Gen 11, 2008 3:59 pm

A parte il fatto che se i rifiuti del nord nono finiti in Campania invece che al nord vuol dire che evidentemente al nord c'è chi gli impedisce di ammorbare il territorio a differenza che in Campania


Questo non è cmq giustificabile..
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Artù

Artù

Maschio Numero di messaggi : 20
Età : 39
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 04.12.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Ven Gen 11, 2008 5:12 pm

Sapere Audi ha scritto:
CARO ABITANTE DI NAPOLI SE HAI UNA TV ROTTA , O UNA RADIO CHE NON FUNZIONA NON BUTTARLA NEI CUMULI DI IMMONDIZIA CHE TI IMPEDISCONO DI USCIRE DI CASA..
LA TV NON PUZZA , LA RADIO NEMMENO PUOI METTERLI ANCHE IN RIPOSTIGLIO PER IL MOMENTO..

E' questo l'esempio lampante del vostro menefreghismo, e poi non vi lamentate troppo..

Questo splendido Post-Spot mi ha fatto venire in mente una scena. Se è vero che spesso i media ci condizionano, se è vero che spesso l'enfasi, la tribolazione sociale ci avvolge coinvolge e trasporta allora... ho visto per un attimo la signora Maria ed il signor Ciccio che da anni tenevano tutto in cantina che corrono a fare le pulizie per buttare tutto in strada. Idea
Ho visto Domenico, 24 anni, gettare finalmente il triciclo rimasto ad arrugginire seza ruote... ho visto la Giovanna del terzo piano buttare il frullatore a manovella ed il ferro da stiro ad acqua riscaldata che non ha mai riparato.
Felice, via Vesuviana 13, sta attraversando la strada con due sedie di formica, una sfondata... l'altra scheggiata dopo il gol di Rossi ai mondiali dell'82... è giunta l'ora di buttarle. Surprised

Questo per sostenere la brillante tesi di Sapere Audi che potrebbe aver messo in luce il reale problema della assenza delle Istituzioni. Le Istituzioni dovrebbero fare informazione ed invitare immediatamente i cittadini a limitare i danni, avviando una procedura di Riciclo immediato. Emanare Ordinanze eccezionali che prevedano da parte di Ipermercati e dettaglianti la vendita di Soli prodotti con il minimo imballaggio e la vendita a peso, a numero, a litro e non a confezione.
La predisposizione di contenitori diversificati per i materiali di immediato smaltimento e la sanzione per coloro che si liberino di rifiuti ingombranti di non necessario ed urgente smaltimento.
Questa è presenza sul territorio; altro che chiamare l'Esercito per spalare a vanvera, come si trattasse di chiamare i mezzi per spazzare la neve... fin alla prossima nevicata.

(che l'Esercito possa dare una mano è indubbio, che tali iniziative possano giovare all'immobilismo di taluni reparti è indubbio, ma se le cose si fanno a modo ne guadagnano tutti, l'Italia per prima che si ritroverebbe un progetto rodato e personale qualificato per le emergenze... invece della solita scenetta tricolore:

"Pasquale! Pasquale!!! Dove la sì mess la pala?
E che ne sacc io, la teneva Moranduzzo
Ueh, tirate fuori sta cazz e pala ca avimm spazzà o' vialo.
Ehi tu, laggiù, ridacci la pala! Uaglio'!!! Torna qua!!!!
Ragazzi quante ne avimm?
UNA!
Una in 7? E dove andiamo?
Chillo o' sergente ha itt ca gl'altri potevano avvicinare i rifiuti con i piedi, così...
Uh mammasantissima!
Gargiulo che minchia stai facendo?
Mi sono soffiato il naso!
Sì ma o' fazzolett tinatillo in da a tasca no?
Oh, scusa, nunn'agg vist o' cestino, poi ce ne stavano già altri per terra"
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.laportaccanto.com
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Ven Gen 11, 2008 6:50 pm

Sapere Audi ha scritto:
A parte il fatto che se i rifiuti del nord nono finiti in Campania invece che al nord vuol dire che evidentemente al nord c'è chi gli impedisce di ammorbare il territorio a differenza che in Campania


Questo non è cmq giustificabile..

Non ho detto che sia giustificabile il fatto, ho detto che se qualcuno commette dei reati in particolari regioni piuttosto che in altre, la colpa è anche di chi gli permette di commetterli. Il concetto di responsabilità amministrativa è così difficile da comprendere?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Sapere Audi

Sapere Audi

Femmina Numero di messaggi : 66
Età : 33
Data d'iscrizione : 27.12.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Ven Gen 11, 2008 7:00 pm

Sblindo ha scritto:
Sapere Audi ha scritto:
A parte il fatto che se i rifiuti del nord nono finiti in Campania invece che al nord vuol dire che evidentemente al nord c'è chi gli impedisce di ammorbare il territorio a differenza che in Campania


Questo non è cmq giustificabile..

Non ho detto che sia giustificabile il fatto, ho detto che se qualcuno commette dei reati in particolari regioni piuttosto che in altre, la colpa è anche di chi gli permette di commetterli. Il concetto di responsabilità amministrativa è così difficile da comprendere?



iN QUESTO CASO IL PROBLEMA STA A MONTE, ERANO QUELLI DEL NORD CHE NON CI DOVEVANO MANDARE LA ROBA TOSSICA..
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   Ven Gen 11, 2008 7:02 pm

Artù ha scritto:
Sapere Audi ha scritto:
CARO ABITANTE DI NAPOLI SE HAI UNA TV ROTTA , O UNA RADIO CHE NON FUNZIONA NON BUTTARLA NEI CUMULI DI IMMONDIZIA CHE TI IMPEDISCONO DI USCIRE DI CASA..
LA TV NON PUZZA , LA RADIO NEMMENO PUOI METTERLI ANCHE IN RIPOSTIGLIO PER IL MOMENTO..

E' questo l'esempio lampante del vostro menefreghismo, e poi non vi lamentate troppo..

Questo splendido Post-Spot mi ha fatto venire in mente una scena. Se è vero che spesso i media ci condizionano, se è vero che spesso l'enfasi, la tribolazione sociale ci avvolge coinvolge e trasporta allora... ho visto per un attimo la signora Maria ed il signor Ciccio che da anni tenevano tutto in cantina che corrono a fare le pulizie per buttare tutto in strada. Idea
Ho visto Domenico, 24 anni, gettare finalmente il triciclo rimasto ad arrugginire seza ruote... ho visto la Giovanna del terzo piano buttare il frullatore a manovella ed il ferro da stiro ad acqua riscaldata che non ha mai riparato.
Felice, via Vesuviana 13, sta attraversando la strada con due sedie di formica, una sfondata... l'altra scheggiata dopo il gol di Rossi ai mondiali dell'82... è giunta l'ora di buttarle. Surprised

Questo per sostenere la brillante tesi di Sapere Audi che potrebbe aver messo in luce il reale problema della assenza delle Istituzioni. Le Istituzioni dovrebbero fare informazione ed invitare immediatamente i cittadini a limitare i danni, avviando una procedura di Riciclo immediato. Emanare Ordinanze eccezionali che prevedano da parte di Ipermercati e dettaglianti la vendita di Soli prodotti con il minimo imballaggio e la vendita a peso, a numero, a litro e non a confezione.
La predisposizione di contenitori diversificati per i materiali di immediato smaltimento e la sanzione per coloro che si liberino di rifiuti ingombranti di non necessario ed urgente smaltimento.
Questa è presenza sul territorio; altro che chiamare l'Esercito per spalare a vanvera, come si trattasse di chiamare i mezzi per spazzare la neve... fin alla prossima nevicata.

(che l'Esercito possa dare una mano è indubbio, che tali iniziative possano giovare all'immobilismo di taluni reparti è indubbio, ma se le cose si fanno a modo ne guadagnano tutti, l'Italia per prima che si ritroverebbe un progetto rodato e personale qualificato per le emergenze... invece della solita scenetta tricolore:


Parole sante! E' il reiterarsi della solita scenetta di "fermezza" che induce i cittadini a non credere più nell'utilità del commissariamento, oltre alle palle si devono tirare fuori 2 programmi: prima uno per il breve periodo, POI un altro a medio-lungo termine, invece si continua a parlare solo di quello che si farà "tra qualche anno" senza dirci cosa intendono fare dei rifiuti fintanto che gli inceneritori entreranno in funzione...per ora l'unica cosa certa è che li stanno appioppando a Tizio e a Caio, senza però preoccuparsi di spiegare ai cittadini come produrne meno.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Rifiuti Campania   

Torna in alto Andare in basso
 
Rifiuti Campania
Torna in alto 
Pagina 1 di 3Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Per il G :: Attualità e cronaca-
Vai verso: