IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Dom Dic 09, 2007 12:09 pm

Riporto questo commento trovato girellando sul web... forse lo dovrei mettere nella sezione Cinema e Televisione ma credo che questo argomento stia meglio attualità e cronaca... boh non so...

Questa mattina mi sono svegliato.
Con calma.
Approfittando del fatto che non dovevo andare al lavoro mi sono goduto il risveglio.
Caffè, due coccole, doccia, deodorante, vestizione e via.
Prendo la porta di casa ed scendo per strada.
Viziato come non mai mi sono permesso anche una bella colazione al bar. Wow!

Amo fare colazione al bar.
2 euro.
Un latte macchiato, tiepido, e una brioche.
Nei bar che prediligo è possibile leggersi il giornale senza comprarlo.
E’ del bar.
Come sapete il giornale costa 1 euro.
Saldo della mia colazione 1 euro al netto del giornale che non dovrò comprare.
Mi capita in mano il mio preferito, non certo per i contenuti, ma per il packaging, la grafica.
Carino.

Il Corriere della Sera.
Questa mattina, mentre assimilo la mia giusta dose di zuccheri vedo in prima pagina la faccia di Daniele Luttazzi con accanto la scritta: “Daniele Luttazzi licenziato dal La7”.
Un emozione fortissima improvvisamente mi pervade.

I miei pensieri sono in sequenza:
1. ” Un’altra volta?!”
2.”Di gia?
3.:”Vediamo a cosa si sono attaccati”.

Poggio la brioche vado a pagina 53 e scopro quella che, dopo l’aviaria, le armi di distruzione di massa di Saddam, il caso Telekom Serbia e altri piccoli fatti di minore importanza, ritengo essere una delle motivazioni meno attendibili degli ultimi anni.
Luttazzi è stato licenziato e sculacciato dai dirigenti Telecom/La7.
Non per avere raccontato fatti relativi ai suoi trascorsi giudiziari contro il Cavaliere.
Non per averci raccontato dei rapporti tra mafia e quella che io chiamo amichevolmente P3 o stato, come preferite.
Non è stato licenziato nemmeno per avere accusato lo stato italiano (è scritto in minuscolo non a caso) di avere approvato, in occasione del G8 di Genova, una politica repressiva propria di un regime totalitario.
Non lo hanno licenziato nemmeno quando ha attaccato i casi di pedofilia di altri prelati.
Non era stato ancora licenziato perchè fino al 1 dicembre si era pronunciato solo su fatti “passati”.
In Italia, se i fatti sono passati o prescritti, puoi dire sempre quello che vuoi.
Carta bianca o no.
Ma quando i fatti sono attuali e la carta dovrebbe essere veramente bianca scopri che in verità è nera.

Eccoci arrivati alla fine della corsa.
Sabato 1° dicembre.
Sigla.
No.
Nemmeno la sua canzoncina (ce ne fosse oggi di gente che scrive musica così n.a.) pur di fare stare tutto il suo monologo dentro agli spazi che l’emittente gli metteva a disposizione tra uno spot e l’altro.

Nel monolgo Luttazzi dice che per rimanere tranquillo quando sente il cavaliere dire che non voleva la geurra, pensa a Giuliano Ferrara dentro una vasca da bagno con Berlusconi e Dell’Utri che gli pisciano addosso, Previti che gli caga in bocca e la Santanchè in completo sadomaso che li frusta
Funziona!
Mi ha distratto dall’immagine del piduista che diceva “io non volevo la guerra”
Vi ricordo, in questo paese serve sempre più spesso che qualcuno aiuti gli altri a ricordare, che siamo scesi in piazza.
Eravamo più di 2 milioni.
L’intero paese era ricoperto da orrende bandiere con un bel messagio.
PACE
La classe politica da destra a sinistra, forse distratta da questioni più importanti rispetto alla democrazia è sembrata non accorgersene e, ad oggi, abbiamo ancora qualche migliaio di uomini in giro per il medio oriente a chiedere:” Sei il nemico?”. Visto che non è ancora chiaro dopo 6 anni chi sia il nemico.

Tornando alle questioni interne al paese dunque al licenziamente di Luttazzi e alla mia colazione interrotta, due sono le cose che andrebbero evidenziate.

1. La scusa.
Ha offeso e leso l’immagine di Giuliano Ferrara.
Personalmente non credo che si possa ledere l’immagine di un sedicente giornalista che ha fatto del qualunquismo un’arte e dell’utilitarismo una fede e, cosa peggiore, ha preso e l’ha tumulata con l’aiuto di tantissimi colleghi. Se qualcuno mettese in dubbio questo lo invito a richiedere una copia di Panorama del Settembre 2006.
Nell’editoriale firmò un articolo sull’ambiente la cui conclusione era, cito testualmente:” ll cielo è azzurro e il mare è blu. Basta con i birignao.”
Il senso dell’articolo, se nella vostra lecita pigrizia non aveste voglia di andarvelo a rivedere, era il seguente:
Non ci sono problemi. Non ci sono cambiamenti climatici. Non c’è inquinamento. Niente di niente. Solo dicerie di quattro untori che vogliono fare scoppiare un’epidemia di panico.
Poi c’è stato a Parigi un piccolo convegno tra quei quattro untori che, con i dati alla mano, hanno pubblicamente dimostrato i fatti.
Ovviamente Ferrara non ha ancora chiesto scusa per le “stronzate” che qualche amico gli aveva pubblicato.
Ovviamente questo articolo è solo un esempio e non ho intenzione di dilungarmi inutilmente sulla figura di Ferrara.
L’articolo sul Corriere di oggi adduceva coma causa di licenziamento il fatto che:”Luttazzi ha leso la dignità di Giuliano Ferrara”
Una risata.
L’articolo accanto diceva:”Scoperto il legame tra Amadinejad e l’attentato alle torri gemelle”
Altra risata.

2. I fatti
Luttazzi ha parlato nella 5° puntata di Decameron di un fatto attuale.
Della guerra in Iraq.
Si, ho scritto guerra.
Una schifezza che avviene oggi.
L’ha raccontata così com’è, puntando il dito.
Questa schifezza non rientra tra le informazioni che si possono dare al popolo.
A noi.
La diffusione delle notizie non è tollerata quando i fatti sono attuali.
Ma perchè sostengo che la battuta su Ferrara sia pretestuosa?
Presto detto.
Nelle 4 puntate precedenti ha mancato di rispetto a tutti, Vaticano compreso.
Ha usato termini offensivi e pronunciato frasi scurrili tutto il tempo.
É il suo sitle. Sempre al limite tra genio e volgarità.
E’ trasceso in monologhi deliranti, ha mandanto a fare in culo lo “psiconano” in persona.
Eppure nulla.
Settimana dopo settimana poteva intrattenere chi “SCEGLIEVA” di vederlo.
Poi ha parlato di Iraq con il contributo di immagini che non stento a definire delle martellate sui denti.
La frase a cui imputare il suo liceziamento non è quella su Ferrara nella vasca da bagno ma al massimo, se ad un frase ci dobbiamo attaccare, quella con la quale ha chiuso il monologo.
Basta guerra.
E invece la guerra te la sei tirata addosso Daniele.

---------

Non so perchè ma questa vicenda mi ricorda quello che è successo dalla nostre parti qualche tempo fa...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Dom Dic 09, 2007 12:13 pm

Ecco comunque il pezzo incriminato...

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Dom Dic 09, 2007 5:08 pm

Non so sono un po' perplesso...sinceramente la battuta è stata molto volgare ma, soprattutto, gratuita. Ha tirato in ballo un collega della emittente nella quale lavora che nulla c'entrava con il discorso che stava facendo. Secondo me si è scavato la fossa da solo, in fondo LA7 lo ospitava dopo anni di censura POLITICA dandogli uno spazio, quello televisivo, che è molto importante per chi di professione fa satira, e lui l'ha usato per una battuta che niente ha a che vedere con la satira ma che sfiora i limiti della diffamazione. Secondo me succederebbe in qualsiasi azienda se l'ultimo arrivato facesse una cosa del genere nei confronti di un collega. Dobbiamo ricordare che LA7 non fa servizio pubblico ma è una azienda privata, non è affatto obbligata a dare voce a tutti ed è liberissima di fare le proprie scelte editoriali. Sicuramente non è carino ne' elegante licenziare in tronco una persona, però noi non conosciamo gli eventuali accordi che ci son stati tra Luttazzi e l'emittente, ed in teoria potrebbe darsi ch Luttazzi abbia violato tali accordi preventivi parlando male di un collega.
Tuttavia non sono informatissimo sulla questione e sinceramente non ho mai seguito il programma di Luttazzi (non perchè non mi piaccia il soggetto), per cui aspetterei una eventuale giustificazione da LA7 prima di formarmi una vera e propria opinione

Oppure magari mi sbaglio, ed è stato cacciato a seguito di migliaia di telefonate di telespettatori perseguitati da incubi notturni con soggetto Giuliano Ferrara nelle condizioni descritte in trasmissione Razz
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Dom Dic 09, 2007 6:13 pm

Quello che mi lascia perplesso è che gli siano state fatte passare cose ben più pesanti... e che questa sia solo una scusa per buttarlo fuori. E comunque quelli dell'emittente sapevano che Luttazzi è così quando lo hanno assunto, può piacere o meno ma è uno che quando parla spara a zero.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Lun Dic 10, 2007 2:28 am

Dadex ha scritto:
Quello che mi lascia perplesso è che gli siano state fatte passare cose ben più pesanti... e che questa sia solo una scusa per buttarlo fuori. E comunque quelli dell'emittente sapevano che Luttazzi è così quando lo hanno assunto, può piacere o meno ma è uno che quando parla spara a zero.

Proprio perchè quelli di LA7 sanno che Luttazzi è così non capisco il discorso del pretesto...che senso ha affidare un programma ad una persona per poi doverlo allontanare con una scusa? Non credo lo abbiano fatto perchè licenziare Luttazzi faccia tendenza Shocked Avrei potuto capirlo ai tempi in cui lavorava in RAI, che col cambio di governo si son trovati tra le scatole Luttazzi che già conduceva un suo programma da tempo e che per sbatterlo fuori si son dovuti attaccare ad una scusa. Io sinceramente non ci vedo tutto questo scandalo, secondo me quello che ha sbagliato è stato Luttazzi stesso che si è bruciato la sua chance di tornare in TV andando a parlar male di Ferrara in casa sua. Ti immagini se il G entrato a TVR si fosse messo a pretendere di parlar male o di satireggiare (anche se secondo me qua la satira non c'entra nulla) sui suoi colleghi di emittente? Lo avrebbero rimandato a casa con tanti saluti dicendogli "a far del bene ai ciuchi" con quello che segue.
Resto della mia idea, secondo me Luttazzi ha fatto una cazzata parlando in quel modo di un collega, se lo poteva benissimo risparmiare mettendo nella vasca Bondi (per dirne uno a caso) al posto di Ferrara. Avrebbe ottenuto lo stesso effetto senza però mettere in mezzo un collega.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Lun Dic 10, 2007 11:09 am

Comunque sia aspetterei la difesa di LA7 per avere un quadro completo della situazione.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Artù

Artù

Maschio Numero di messaggi : 20
Età : 39
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 04.12.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Lun Dic 10, 2007 3:04 pm

No ho capito di chi sia il commento mattutino sul tema trattato... però son sicuro che quella brioche lasciata da una parte abbia fatto una gran brutta fine tongue

Ferrara pare non essersela presa per quella battuta; probabilmente in quel momento si trovava al bagno... Shocked
Giulianone non è nuovo ad esser bersaglio (facile) di ironia mediatica. Quell'ironia che forse ha creato il personaggio prima e meglio di quanto avrebbe potuto fare il giornalista stesso con gli interventi di attualità.

Che Luttazzi fosse scomodo si sapeva, che avrebbe sparato un po' su tutti idem, che avrebbe dato sfogo ad anni di censura... beh, si sapeva anche questo. Forse si tratta di marketing, il prodotto nuovo, recuperato e riportato in video permette all'emittente di fare una gran bella figura, qualche riscontro economico ci sarà stato, poi forse qualcuno ha scritto agli Sponsor de La 7 clown

Si tratta comunque di una scelta importante per una emittente che può puntare solo sulla DIVERSITA': esser spregiudicata per non essere giudicata al pari di altre, essere eccessiva per non rientrare nel minestrone scomposto ed allungato. Una decisione che non si può prendere senza una attenta meditazione...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.laportaccanto.com
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Lun Dic 10, 2007 6:45 pm

Virgolettato tratto dal sito: http://www.tgcom.mediaset.it/televisione/articoli/articolo391608.shtml

<---------------------------------------->
Ferrara dal canto suo scrive in una lunga e, diciamo la verità, nella prima parte complessa lettera al direttore di Repubblca nella quale afferma che sì, quella fatta da Luttazzi su di lui è satira (contrariamente a quanto affermato da Antonio dall'Orto) ma che lo stesso se c'è un limite "sono contento".
Scrive il direttore del Foglio: "Un mio amico americano dice: c'è la libertà di guidare anche a trecento all'ora in una pista riservata a un pubblico pagante, ma in autostrada esistono limiti. In una tv generalista, insomma, è diverso. C'è sempre un problema di coesione commerciale. La tv come i giornali", prosegue Ferrara, "è uno spazio in cui gli editori investono e igiornalisti e artisti praticano quello spazio contro pagamento di una mercede e devono praticarlo conoscendone i confini, sapendo come dico da anni, che la loro libertà è relativa, che sono tecnicamente indipendenti ma sono dipendenti in senso stretto o soggetti, quando lavoratori autonomi, a un rapporto cordinato e continuativo che ammette la possibilità contrattuale di essere sciolto da chi investe e paga e ha il problema, non commerciale ma anche commerciale, di tutelare la propria identità di fronte al pubblico e agli inserzionisti".
Come dire: va bene la libertà ma con un limite logico.
<---------------------------------------->

Ferrara esprime benissimo il concetto che tentavo di spiegare ieri, cioè che una cosa è la TV di servizio pubblico, altra cosa è la TV commerciale.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Charlie

Charlie

Maschio Numero di messaggi : 116
Età : 39
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Lun Dic 10, 2007 9:52 pm

Secondo me in questo caso Luttazzi ha torto marcio. Della sua epurazione dalla rai (quella sì vergognosa e pretestuosa) se n'è fatto un gran vanto, ci ha marciato sopra quanto più ha potuto e appena è tornato in tv ha cercato in tutti i modi di fare il bis... beh, c'è riuscito.
Non so se la battuta (?) su Ferrara sia la vera causa del licenziamento, ma se così fosse, mi sembra più che meritato: non sono parole dette per far ridere, ma solo per scandalizzare. Ma se vuoi scandalizzare, se vuoi provocare, devi essere pronto anche a pagarne le conseguenze, non puoi gridare alla censura appena ti danno quel che ti meriti...
Mi dispiace molto, perché ritengo Luttazzi uno che, quando vuole, può tirare fuori un talento comico davvero geniale. Ma a questo punto mi pare ovvio che abbia un grave difetto: è troppo pieno di sé. Sentirsi importante e far parlare di sé gli interessa molto di più che fare bene il comico.

Un secondo motivo che mi ha fatto incazzare in questo suo comportamento è che, alla fine, ha fatto fare una gran bella figura al "magnanimo" Ferrara: un personaggio, questo, di cui davvero non si sente il bisogno nella nostra tv.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Lun Dic 10, 2007 10:23 pm

Charlie ha scritto:
Secondo me in questo caso Luttazzi ha torto marcio. Della sua epurazione dalla rai (quella sì vergognosa e pretestuosa) se n'è fatto un gran vanto, ci ha marciato sopra quanto più ha potuto e appena è tornato in tv ha cercato in tutti i modi di fare il bis... beh, c'è riuscito.
Non so se la battuta (?) su Ferrara sia la vera causa del licenziamento, ma se così fosse, mi sembra più che meritato: non sono parole dette per far ridere, ma solo per scandalizzare. Ma se vuoi scandalizzare, se vuoi provocare, devi essere pronto anche a pagarne le conseguenze, non puoi gridare alla censura appena ti danno quel che ti meriti...
Mi dispiace molto, perché ritengo Luttazzi uno che, quando vuole, può tirare fuori un talento comico davvero geniale. Ma a questo punto mi pare ovvio che abbia un grave difetto: è troppo pieno di sé. Sentirsi importante e far parlare di sé gli interessa molto di più che fare bene il comico.

Un secondo motivo che mi ha fatto incazzare in questo suo comportamento è che, alla fine, ha fatto fare una gran bella figura al "magnanimo" Ferrara: un personaggio, questo, di cui davvero non si sente il bisogno nella nostra tv.

Io pensandoci su credo che Luttazzi volesse questo, lo ha cercato dalla prima puntata, attaccando tutto e tutti. In un certo senso gli piace il ruolo di vittima, di martire, e così stavolta ha cercato lui il licenziamento, dopo aver detto tutto quello che voleva ( peraltro spesso condivisibile, questo a parere mio ovvio ) .
Ed in fondo è quello che ha detto anche il tipo del quale ho riportato il commento nel primo intervento, del quale condivido ( ed è quello che hai ribadito anche tu... ) il giudizio sul giulianone nazionale. lol!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mar Dic 11, 2007 5:29 pm

"Daniele Luttazzi torna con un suo programma in tv a sei anni dall'allontanamento dalla Rai, su La7. Presentando ieri sera il palinsesto autunnale, Antonio Campo Dall'Orto, amministratore delegato di Telecom Italia Media, ha precisato che Luttazzi e la sua satira potranno muoversi in piena libertà" (Ansa, 12 luglio 2007).


Daniela Luttazzi aveva firmato un contratto che gli dava piena libertà.
E invece riecco la schifossissima censura.
Ma non tanto per la battuta su Ferrara, il quale non si è minimamente offeso, ma siamo di nuovo alle solite...la libertà di pensiero e parola condizionate.
Quante schifezze e volgarità vediamo oggi , tutti i giorni alla TV: Buona domenica, reality show vari e chi più ne ha più ne metta.
Questa volgarità la sopportiamo anzi riceve milioni di ascolti ....luttazzi no via dopo una battuta del genere.
E' veramente una vergogna capire come chiaramente sia stato quello solo un pretesto per tappargli la bocca, la sua causticità fa male a troppi e anche se La7 è una tv privata credo che la longa manus vaticana e politica arrivi sempre.
Sapevano chi era Luttazzi e come era il suo tipo di Satira perchè l'hanno preso in più dichiarando che aveva carta bianca?
Una vergogna chiamata libertà si però condizionata. Mad
Torna in alto Andare in basso
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mar Dic 11, 2007 8:12 pm

Monica in crosta di sale ha scritto:

Questa volgarità la sopportiamo anzi riceve milioni di ascolti

Abituati a parlare al singolare, tu la sopporti, io no.
Ti rammento che Ferrara non è il direttore dell'emittente, e non sta a lui decidere cosa sia lesivo o meno dell'immagine dell'emittente stessa. Avere carta bianca non vuol dire sputare nel piatto in cui si mangia, rischiare di danneggiare l'immagine di chi, dopo anni di censura, decide di darti un microfono ed una telecamera per poterti esprimere. Io continuo a pensare, nonostante ciò che dice Ferrara in merito, che la satira sia un arte ben più raffinata di uno stronzo in bocca, e che in certi casi conti più l'eleganza che una risata strappata a forza.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mar Dic 11, 2007 8:29 pm

"Abituati a parlare al singolare, tu la sopporti, io no." di Sblindo...

Non la sopporto neppure io altrimenti non avrei fatto quel discorso..
Solo che nessuno si prende la briga di censurare le schifezze dei reality e company.
La satira è anche volgarità e turpiloquio fin dai tempi degli antichi latini vedi Petronio..
Non è volgarità in quanto arte.
E comunque lui aveva carta bianca....datagli dai dirigenti di La7 vedi l ANSA
Torna in alto Andare in basso
Charlie

Charlie

Maschio Numero di messaggi : 116
Età : 39
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mar Dic 11, 2007 9:06 pm

Monica in crosta di sale ha scritto:
nessuno si prende la briga di censurare le schifezze dei reality e company.

Su questo sono assolutamente d'accordo. E' giusto che la volgarità venga bandita dalla tv, ma c'è ancora molta confusione su cosa sia la volgarità: certi programmi defilippeschi, per esempio, sono peggio di una vagonata di cosiddette parolacce.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mar Dic 11, 2007 10:22 pm

Charlie ha scritto:
Monica in crosta di sale ha scritto:
nessuno si prende la briga di censurare le schifezze dei reality e company.

Su questo sono assolutamente d'accordo. E' giusto che la volgarità venga bandita dalla tv, ma c'è ancora molta confusione su cosa sia la volgarità: certi programmi defilippeschi, per esempio, sono peggio di una vagonata di cosiddette parolacce.

Concordo in pieno con te.

Fossi stato luttazzi avrei detto...

Ve lo immaginate il testaunta in una vasca da bagno con accanto... lol!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mer Dic 12, 2007 1:04 am

Monica in crosta di sale ha scritto:

E comunque lui aveva carta bianca....datagli dai dirigenti di La7 vedi l ANSA

E ridaje con la carta bianca...Ma un direttore di rete ha il diritto di decidere che cosa leda l'immagine della propria emittente o no? Devi capire che LA7 è una azienda PRIVATA non è una emittente di servizio pubblico, ed è libera di agire come meglio ritiene senza alcun vincolo se non quelli legali. Qua sta tutta la differenza tra settore pubblico e settore privato di cui si parlava nel post sulla meritocrazia, il direttore di LA7, a differenza di quelli della RAI, non è sottoposto ai venti della politica ed agisce secondo il SUO giudizio assumendosene PERSONALMENTE ogni responsabilità. O forse pensi che anche qui ci sia lo zampino del nano?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mer Dic 12, 2007 12:52 pm

Scusate forse sono torda ma che vuol dire dare libertà di parola a uno come Luttazzi credo che sia risaputo....cioè non è un agnellino dell'ovile.
E allora non prendiamoci in giro .....smerciando la parola libertà. sei libero si ....a meno che.... Ma siamo consci del concetto di satira o no??? credi che la satira del mondo antico fosse senza volgarità????ed i falli enormi con i quali andavano in scena gli attori, con maschere caricaturali, a parlare male di filosofi, politici, della religione(cosa chiaramente sconsigliata ai nostri giorni!!!!!) e chi più ne ha più ne metta.. aristofane non era per niente carino con chi non gli stava simpatico, pensIAMO poi al satyricon di petronio, che racconta di questi accoppiamenti omosessuali ed eterosessuali con grande facilità..bisognerebbe cercare quindi di non consultare semplicemente cosa significa satira su wikipedia, ma cercare di capire cos'è stata veramente, e poi, magari si potrà affermare quando essa supera i limiti della volgarità Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation
Torna in alto Andare in basso
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mer Dic 12, 2007 3:26 pm

Monica in crosta di sale ha scritto:
Scusate forse sono torda ma che vuol dire dare libertà di parola a uno come Luttazzi credo che sia risaputo....cioè non è un agnellino dell'ovile.
E allora non prendiamoci in giro .....smerciando la parola libertà. sei libero si ....a meno che.... Ma siamo consci del concetto di satira o no??? credi che la satira del mondo antico fosse senza volgarità????ed i falli enormi con i quali andavano in scena gli attori, con maschere caricaturali, a parlare male di filosofi, politici, della religione(cosa chiaramente sconsigliata ai nostri giorni!!!!!) e chi più ne ha più ne metta.. aristofane non era per niente carino con chi non gli stava simpatico, pensIAMO poi al satyricon di petronio, che racconta di questi accoppiamenti omosessuali ed eterosessuali con grande facilità..bisognerebbe cercare quindi di non consultare semplicemente cosa significa satira su wikipedia, ma cercare di capire cos'è stata veramente, e poi, magari si potrà affermare quando essa supera i limiti della volgarità Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation

A parte che mi pare fuori luogo paragonare la società odierna con quella dell'antica Grecia nella quale l'omosessualità era l'ordinario così come atti che oggi sono considerati giustamente pedofilia. Già da questo si dovrebbe capire che le 2 strutture sociali nonchè il comune senso del volgare siano imparagonabili.

Il punto centrale è che non c'entra la libertà di parola in questo caso, perchè tale diritto non deve essere assicurato a Luttazzi da LA7 ma dalla struttura sociale in senso generale, e sinceramente non mi pare che tale diritto venga negato a Luttazzi dato che stasera stesso sarà su Radio Radicale ad esporre le proprie ragioni all'interno del programma di Oliviero Toscani. La libertà di parola viene violata quando si impedisce in toto ad una persona di esprimersi secono i proprii convincimenti, nel caso in oggetto invece non vedo tale violazione ma solo il lecito e condivisibile tentativo da parte di LA7 di tutalare la propria immagina qualora pensasse che essa sia stata lesa. Ovviamente il danno d'immagine ha un carattere del tutto SOGGETTIVO in quanto non tutti hanno lo stesso metro e la stessa tolleranza, e per questo è giusto che chi è responsabile della programmazione di una emittente possa, anzi debba decidere secondo il proprio metro di giudizio, altrimenti la proprietà avrebbe dato il posto di direttore ad una persona diversa.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mer Dic 12, 2007 3:37 pm

Caro Mio lo so che non siamo nell'antica grecia ma il concetto di Satira è quello , nasce tutto da li.....e Luttazzi si ispira a quello giustamente....la realtà ci fa apparire le cose come dovrebbero essere la satira cele mostra per come sono.. la volgarità fa parte della satira...
Forse il fatto è che qualcuno non vuole vedere le cose come sono....
Torna in alto Andare in basso
Barbara

Barbara

Femmina Numero di messaggi : 52
Età : 34
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 11.12.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mer Dic 12, 2007 3:42 pm

Vado un po di fretta adesso non ho avuto modo leggere quello che è stato scritto sopra.. cmq dico solo che è scandalosa sta cosa... Ho visto la puntata indiscriminata in diretta e li per li non ci avevo nemmeno fatto caso che le sue affermazioni avessero potuto dar "fastidio" a qualcuno. A me piaceva molto quella trasmissione Sad
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mer Dic 12, 2007 3:46 pm

Monica in crosta di sale ha scritto:
Caro Mio lo so che non siamo nell'antica grecia ma il concetto di Satira è quello , nasce tutto da li.....e Luttazzi si ispira a quello giustamente....la realtà ci fa apparire le cose come dovrebbero essere la satira cele mostra per come sono.. la volgarità fa parte della satira...
Forse il fatto è che qualcuno non vuole vedere le cose come sono....

Si ma il concetto di satira si è evoluto e va chiaramente adattato a quello che è la società del momento. La coprofagia è un concetto molto caro al Luttazzi e solo a lui, sinceramente non ho mai sentito fare satira usando tali figure retoriche.
Comunque il punto non è se quello che dice Luttazzi sia satira o meno o se piace o meno alla gente che è del tutto soggettivo, ma capire che sospendere un programma televisivo rientra tra le prerogative di un direttore di rete che ha il diritto e il potere di fare quello che ha fatto. Tu puoi giustamente protestare dicendo che il programma ti piaceva, ma non puoi decidere al posto di chi direttamente responsabile su cosa leda l'immagine di LA7.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mer Dic 12, 2007 3:52 pm

no no continuerò a dirlo all infinito questa è palese CENSURA
Ferrara non si è minimamente offeso....cioè stiamo scherzando.
Come dice l'ansa Luttazzi avrà piena libertà ..........ma dove?
la satira ci fa vedere come la realtà palesemente è , credo sia questa l'unica cosa che dà noia a molti e quindi almeno si abbia il coraggio di chiudere un programma per il vero motivo non per quello finto o presunto tale. La 7 come ha detto Artù qualche post fà si è giocata la possibilità di essere qualcosa di diverso dalle altre tv.
La satira con annesso parlare di defecatio e cose così c'era anche nell'antichità basta che tu legga Petronio. study

Ps tra l altro lo consiglio a tutti è una lettura molto divertente
Torna in alto Andare in basso
Sblindo

Sblindo

Numero di messaggi : 210
Età : 37
Città : Prato
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mer Dic 12, 2007 5:30 pm

Monica in crosta di sale ha scritto:

la satira ci fa vedere come la realtà palesemente è


Cioè? Spiegati meglio, vuoi dire che è palese che Ferrara si faccia cagare in bocca e pisciare addosso?

Quello che facevano gli antichi lo facevano gli antichi, oggi c'è un concetto diverso della morale, non penso che ai tempi di petronio ci fossero degli amministreatori delegati o dei direttori che si preoccupassero di marketing e di danno d'immagine. La satira fatta nella Grecia antica era un arte pura, quello che invece accade in TV è al 90% un mezzo per far vedere alla gente gli spot degli inserzionisti, per cui l'immagine viene prima di tutto iul resto.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.perilg.it
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mer Dic 12, 2007 5:38 pm

Nel senso che la satira va a smascherare le falsità della società.....
La satira è questo se lasciasse quel velo di polvero di cui è cosparsa la realtà e che ci fa credere tante cose false non sarebbe satira...la satira leva quel velo di polvere senza pretendere di imporre una verità...giocando, scherzando anche in maniera volgare..
la satira è questo il problema resta quello di volerla accettare o meno.

Ps anche il nostro Benigni hai tempi faceva una satira bella pesa e adesso anche lui si è addolcito per far piacere alla politica.
Torna in alto Andare in basso
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   Mer Dic 12, 2007 7:38 pm

Ieri sera mi son goduto , finalmente, la prima puntata di Decameron, semplicemente fantastico Luttazzi, lontano anni luce dal Benigni "politically correct" odierno, lui è così , prendere o lasciare, e son contento che piuttosto che mettersi a 90° pur di lavorare abbia detto senza nascondersi tante cose, magari anche verità scomode... La scusa con cui è stato buttato fuori è servita a non dare troppo risalto alle tante altre cose, ben più pesanti, che ha detto... Io dietro tutto ci vedo molto più lo zampino del permalosissimo D'Alema...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.   

Torna in alto Andare in basso
 
Licenziato Luttazzi da LA7. Torna la censura.
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Per il G :: Attualità e cronaca-
Vai verso: