IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 Amen

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Charlie

Charlie

Maschio Numero di messaggi : 116
Età : 39
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Amen   Ven Feb 29, 2008 9:07 pm

Non avrei mai immaginato che questa parola, sempre odiata per le cantilene religiose che evoca, mi diventasse d’un tratto così cara; eppure è successo, da quando è uscito il nuovo CD dei Baustelle.




Comprato originale il secondo giorno dopo l’uscita (così anche Dadex è contento), Amen ha ripagato immediatamente la fiducia concessagli. Non che questo mi sorprenda: da tempo considero i Baustelle uno dei pochi gruppi e/o cantanti italiani a proporre musica vera, attuale e innovativa nonostante le numerose citazioni; ma credo proprio che stavolta ci sia stato il salto di qualità.
Questo è un album maturo, completo, emozionante e coinvolgente. I punti fermi rimangono quelli di sempre: melodie pop-rock molto orecchiabili contaminate dai generi più disparati, in cui si infiltrano suoni più drastici e alternativi che rendono perfettamente il senso di sbando della nostra società; e questa deriva è resa a meraviglia anche dai testi di Francesco Bianconi, crudi e corrosivi, che ti sbattono in faccia le realtà più dure senza filtri. Senza nascondersi dietro metafore e allegorie, i Baustelle parlano proprio della nostra quotidianità e del momento che stiamo vivendo.
Come dicevo, però, quello che colpisce di Amen è la completezza, l’armonia che lega ognuna delle quindici canzoni, tanto da poterlo considerare un concept album.
Spiccano nettamente, secondo me, Il liberismo ha i giorni contati e L’aeroplano; notevoli anche Colombo, Antropophagus e la toccante Alfredo, dedicata alla tragedia di Vermicino; e qui devo fermarmi, altrimenti una ad una le nominerei tutte.

Siccome però non sarei più io se non trovassi un difetto ovunque, non mi asterrò neanche in questo caso. L’unica pecca che posso notare è in alcuni testi, in cui citazioni di personaggi e concetti sono un po’ “buttati lì” senza una spiegazione o un filo conduttore, in un modo che può sembrare un po’ presuntuoso, come se fare certi nomi fosse sufficiente a creare un’atmosfera. E’ come se, per rivendicare un’autonomia e un’originalità, la stessa band ricadesse nello stesso anticonformismo stereotipato che caratterizza il Charlie del loro singolo (che non è dedicato a me).
Ma forse è solo una mia impressione, e infatti non ho notato nessun accenno di presunzione in Francesco Bianconi, quando lunedì scorso ho partecipato ad un incontro con lui organizzato da Repubblica.
Molto “artista” nell’immagine, mi è sembrato comunque molto a suo agio e molto consapevole del ruolo. Bianconi non ha sprecato un concetto, non ha rifiutato una domanda, non ha sbagliato un congiuntivo. E’ stato un piacere ascoltarlo: la gentilezza e la pacatezza con cui si esprimeva erano compensate dallo spessore e dalla profondità dei suoi pensieri.
Per questo dico che forse sono io che sbaglio quando parlo di presunzione; o comunque, è forse solo un ulteriore margine di miglioramento, che una volta colmato spero possa portare il gruppo al livello dei grandissimi. Secondo me, non manca molto.

E ovviamente segnalo anche che il 27 marzo i Baustelle suonano al Viper di Firenze... Io ci vado, se qualcuno si vuole aggiungere...



Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Dadex
Admin
Dadex

Maschio Numero di messaggi : 292
Età : 46
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 26.11.07

MessaggioTitolo: Re: Amen   Ven Feb 29, 2008 10:44 pm

Mi hai fatto venir voglia di comprare quest'album...domani vado in centro e farò la solita capatina al negozio di dischi, e l'ascolterò.
E pensare che li ho fatti suonare quando ancora nessuno li conosceva... hanno fatto strada questi nostri amici toscani.

_________________
--
Per capire che cos'è la rivoluzione, chiamatela progresso.
Per capire che cos'è il progresso, chiamatelo domani.
--
Victor Hugo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.metalmillennium.net
Charlie

Charlie

Maschio Numero di messaggi : 116
Età : 39
Città : Firenze
Data d'iscrizione : 27.11.07

MessaggioTitolo: Re: Amen   Ven Feb 29, 2008 10:56 pm

Dadex ha scritto:
Mi hai fatto venir voglia di comprare quest'album...domani vado in centro e farò la solita capatina al negozio di dischi, e l'ascolterò.

Mi fa piacere... significa che sono riuscito a trasmetterti le mie sensazioni, ed è un bel complimento!

Dadex ha scritto:

E pensare che li ho fatti suonare quando ancora nessuno li conosceva... hanno fatto strada questi nostri amici toscani.

Bravo Dadex! Io confesso di averli scoperti solo con il penultimo Cd La malavita, ma quando poi sono andato a ricercare gli album precedenti mi ha sorpreso soprattutto Il sussidiario, eccezionale anche perché realizzato da indipendenti con risorse veramente limitate.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Amen   

Torna in alto Andare in basso
 
Amen
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Per il G :: Musica-
Vai verso: